ITAItalianoEnglishENG
Strada dei vini e dei sapori
Foto Gallery
Per saperne di più
Antonio Ligabue - Il Van Gogh italiano
 Antonio Ligabue - Il Van Gogh italiano  Per tutta la vita (Zurigo 1899-Gualtieri 1965) Antonio Ligabue fu ...
Correggio Art Home
 Correggio Art Home Prendendo spunto dalla cultura del Quattrocento e dai grandi maestri dell’epoca, quali ...
Il Museo Cervi di Gattatico
 Il Museo Cervi di Gattatico  Il Museo Cervi è una importante realtà della cultura del territorio e può a ragione essere ...

Cesare Zavattini

 

Cesare Zavattini

 

...(la bicicletta) gli emiliani la usano come il cappello, che non si può abbandonare, poiché fa parte della persona anche quando è inopportuno. La bicicletta ha da noi qualche cosa del cane, continua compagna che si porta con sé magari senza montarla, per arrivare dalla casa al caffè che dista venti metri.

Cesare Zavattini, 1961. “Esplorazioni sulla Via Emilia”

 

Cesare Zavattini, nato il 20 settembre 1902 a Luzzara, comune rivierasco sul Po, scrittore, giornalista, sceneggiatore e pittore è stato una delle figure più significative del ‘900.

Noto come uno dei maggiori esponenti del neorealismo, ha partecipato attivamente al cambiamento del cinema attraverso idee e progetti di risonanza internazionale. Zavattini è stato un artista che ha portato con sé la vivacità e la malinconia di quella zona di nebbie.

 

Tra i suoi più importanti lavori si annoverano film memorabili: Sciuscià, Ladri di Biciclette, Miracolo a Milano e libri come Parliamo tanto di me, I poveri sono matti, Io sono il diavolo, Straparole. Morì a Roma il 13 ottobre 1989. A Luzzara, nel 1967, è stato istituito il Museo Nazionale di Arti Naives dedicato a Cesare Zavattini.

Strada dei Vini e dei Sapori - info@animaemiliana.it